Rifiuti

Camminando tra rovine ho scorto
un insieme di filamenti
intrecciati d’un rosso violento.
Accasciati e sgonfi,
abbandonati al suolo inclemente e arido.
Provando a raccoglierli con le nude mani
ho disteso il fascio informe
come di un cuore umano;
stupendamente grande e gonfio
mi parve
ma lo scoprii
abbandonato dal possessore
sul ciglio d’una strada antica

“Doesn’t fit
an heart so big,
so rich of joyful
gratitude for life
in a world
full of emptiness”

Fu prima di strapparselo
che il possessore scrisse
questa condanna all’essiccazione emotiva
che è l’essenza intera della nostra civiltà.”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: