“I milanesi ammazzano al sabato” Giorgio Scerbanenco

Un libro che si lascia leggere, senza reticenze. Finalmente.

Non che la situazione non si presenti di primo acchito piena di angoscia.

Una ragazza affetta da elefantiasi e tenuta in casa, protetta ma isolata.

Quanto è bella Milano, pochi lo sanno.

Scerbanenco si. Scerbanenco finalmente non si lamenta di Milano, 

né dei milanesi, né dei loro modi di fare. 

Anzi, li conosce così bene che sa, che per la loro particolare attitudine, sono 

capaci di difendersi, di scegliere di uccidere e vendicare, ma solo

il sabato.

Il sabato c’è tempo di vivere

perchè non si lavora, non si è alienati, non si è immersi nel dovere che viene prima del piacere.

Solo i milanesi sono così e personalmente è una cosa che apprezzo davvero.

Godibile, sincero, un libro scritto da un profondo conoscitore

di una città che mi piace esattamente così com’è.

 

Inutile vivere in una città col mare, se quelle ampiezze non le hai dentro.

Questo è quel che penso. Altrimenti gli eremiti, cosa avrebbero da pensare? Gli asceti cosa visualizzerebbero?

E Salgari come avrebbe potuto scrivere o descrivere così minuziosamente l’Egitto senza averlo mai visto?

 

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: