“La violenza e il sacro” Renè Girard

Questa recensione c’è da un pò nella mia testa. Solo che non sapevo come formalizzarla perchè trattandosi come si può intuire dal titolo di un saggio ed anche abbastanza corposo, non volevo farne una descrizione pedissequa. Partiamo da una frase, l’unica che citerò:

“La violenza è il sacro”

ora io la riscrivo con un’aggiunta:

“La violenza è il sacro!”

Ora posso dirvi che questa frase è come la bambola più grande ed esterna di una matrioska che ne contiene moltissime altre, il cui cuore giunge poi quasi a mostrarci delle basi genetiche del comportamento imitativo generico e di quello violento in particolare.

Si la violenza è imitazione e si allarga a macchia d’olio perchè scatena dentro l’essere umano delle reazioni istintive e primordiali che richiamano degli archetipi che noi abbiamo ma non ricordiamo razionalmente.

Non è poi difficile riflettere insieme all’autore rispetto alle basi comuni delle religioni, quasi tutte si fondano infatti su un sacrificio, su un atto violento che viene perpetrato per mantenere intatta la sacralità dell’uccisione primordiale, sia essa animale o umana.

Siamo tutti violenti. Siamo tutti più o meno indirizzati alla repressione della spinta imitativa, fino a repellerla.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: