Rien va – Tommaso Landolfi

Scrivo questa recensione per una persona che conosco e che mi ha fatto scoprire Landolfi, qualche anno fa. Non sono certo libri di facile lettura i suoi. Seppure volessimo definire questo modus scrivendi stream of conscience gli starebbe davvero stretto. Eppure nello scavare e nella ossimorica possibilita’ che la scrittura da di alleviare le situazioni piu’ inaccettabili, come sono quelle della routine a noi imposta dalla societa, Landolfi si colloca regalando una raffinatezza prossima allo sconcerto. Rien va. Ma i piu’ di oggi l’attualita’ di un’ affermazione “aperta” colpisce con la sua forza. Eppure tutti noi che ogni giorno nonostante l’incombente catastrofe che ci si avvicina continuiamo a vivere le nostre vite in modo insulso,io per prima, dovremmo riprendere questo libro e aprirlo un po’come facevano i millenaristi con la Bibbia: usandolo come un libro delle risposte, anche se ci sara’ difficile accetarle.
Ringrazio Tommaso Landolfi per non aer tenuto tutto per se, come pure aveva l’istinto di fare.

20111130-192843.jpg

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: